~ Intervista di 2,5 ore / IRL con Tao Lin su MDMA La trascrizione di 11.810 parole

  • David White
  • 0
  • 984
  • 244

Conosciamo tutti le scuse, giusto? Quelli che arrivano quando proviamo a fare qualcosa di nuovo, difficile o spaventoso.

"Sì, ma non sono pronto ..."

"Sì, ma non sono abbastanza bravo ..."

"Sì, ma cosa succede se fallisco?"

"Sì, ma cosa succede se dicono di no?"

Sì ma, sì ma, sì ma ...

E allora?!

Fanculo gli Yeahbuts.

E se ti dicessi che "pronto" è un'illusione e non c'è mai un momento perfetto per fare qualcosa di audace, nuovo o incerto? E se ti dicessi che la paura è un invito a crescere, imparare ed espandersi e che la stai semplicemente scambiando per un segnale di stop sulla strada giusta invece di una mano che ti guida verso la terra promessa di più fortuna, amore e divertimento di quanto tu possa mai capire, ma devi prenderti un momento, raccogliere forza e cogliere l'occasione?

E se ti promettessi che lo sei già e per sempre sarà abbastanza buono, che la sufficienza è un diritto di nascita che ci viene insegnato a disimparare, non qualcosa che dobbiamo mai guadagnare? E se "abbastanza buono" fosse semplicemente una scelta che fai giorno dopo giorno dopo giorno? E se la tua sufficienza non scompare mai, ma si nasconde in bella vista in attesa di essere notata e nutrita??

E se suggerissi che il fallimento è il successo con una grafia diversa, un prerequisito per la conoscenza, una forma di evitamento inesistente ma socialmente accettabile, un frutto della tua immaginazione, una chiave nella macchina di tutto ciò che dovrebbe essere, un fantasma che trasformato il tuo cuore in una casa infestata? E se impari qualcosa dall'esperienza, come può mai essere un fallimento?

E se loro dire di no fosse una delle cose migliori che ti siano mai capitate? E se riformulassimo il rifiuto come "raccolta di dati" in modo da poter "raccogliere alcune prove" da analizzare e migliorare per la prossima volta? E già che ci siamo, cosa succederebbe se riformulassimo il successo come un'opportunità, sull'essere vulnerabili e chiedere quello che vuoi piuttosto che come rispondono o cosa succede dopo? E se il successo significasse che hai scommesso su te stesso, che hai fatto qualcosa di coraggioso? E se il successo significasse solo che ci sei andato??

"Sì, ma non capisci ..."

Hai assolutamente ragione. Non capisco e probabilmente non lo farò mai. Ma cosa succede se non dobbiamo comprendere appieno qualcosa per accettarlo come vero??

In fondo, sai già cosa devi fare.

L'unica domanda che conta è: "Lo farai?"




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Articoli utili sulle relazioni e sulla vita che ti cambieranno in meglio
Il principale sito web di lifestyle e cultura. Qui troverai molte informazioni utili sulle relazioni. Molte storie e idee interessanti