5 lezioni che cambiano la vita che imparerai solo viaggiando da solo

  • Matthew Thomas
  • 0
  • 3994
  • 567

1. Nessuno si accorge che viaggi da solo.

A nessuno importa neanche. Questa era una mia paura, non mentirò. Era strano salire su un treno, viaggiare attraverso il paese e ancora più strano entrare da solo in un parco a tema. Ho 29 anni e anche se avevo superato qualsiasi problema di autostima che avrebbe accompagnato andare da solo. Per la maggior parte lo hanno fatto. Sono andato a mangiare da solo, ho frequentato film e lezioni di yoga da solo, sono uscito a bere qualcosa. Sono abbastanza contento della mia compagnia. Viaggiare da soli per una vacanza legittima era una storia diversa e la timida ragazza di 15 anni in noi che rifiuta di morire o per lo meno, chiuse il becco alzò la sua brutta testa. Ma nessuno l'ha notato. Nessuno mi ha guardato due volte. Anche loro erano tutti in vacanza e alla fine mi sentii stupido a preoccuparmi.

2. Sta a te mettere in valigia tutto.

No davvero. Se sei ancora un po 'abituato a fare tutto come una squadra come me, abituati a fare tutto da solo molto velocemente prima di viaggiare da solo. Per la maggior parte l'ho fatto e sono più indipendente di quanto non sia mai stato. Ma ho quasi urlato per l'intero viaggio quando ho aperto la borsa solo per scoprire che avevo dimenticato il caricatore del telefono e che in pratica avrei perso ogni opportunità fotografica per l'intero viaggio in treno. Piccole cose del genere sarebbero state qualcosa che il mio ex SO avrebbe ricordato. Viaggiare da solo mi ha mostrato che c'era ancora un po 'di tempo che dovevo riprendere.

3. Il mondo non è così spaventoso come pensi.

Non fraintendermi. Può essere spaventoso come tutti i fottuti. Due volte sul treno da solo sono stato avvicinato da ubriachi, ma sul treno è diverso. Ci sono persone tutte pronte a testimoniare e intervenire se qualcuno prova qualcosa. Nonostante questo, ero ancora leggermente scosso. Sono rimasto più inorridito quando un giovane alla stazione ferroviaria mi ha avvicinato, chiedendomi di tornare nella sua camera d'albergo. Solo che non ha chiesto, ma mi ha afferrato saldamente per il braccio e mi ha allontanato dal treno. Mi considero fortunato, ma questi sono stati gli unici casi in cui ho riscontrato problemi che mi hanno messo a disagio. Non sono stato quasi ucciso a ogni altro respiro che facevo, né c'erano cittadini erranti che cercavano di afferrare i miei dolci. Certo, posso essere l'eccezione alla regola, poiché questa era la prima volta che viaggiavo da solo. Avevo ancora un coltello e uno spray al peperoncino addosso per la maggior parte del tempo, e consiglio a tutti di farlo, non importa quanto penso che il mondo possa essere al sicuro.

4. Puoi viaggiare al tuo ritmo, per così dire.

Lo intendo in un modo molto specifico. Ero su un treno. Non ho alcun controllo su questo, ma ho potuto godermelo come volevo. Se volevo osservare il paesaggio, sono stato in grado di farlo. E l'ho fatto per ore alla volta. Se volevo dormire per due o otto ore, potevo, e l'ho fatto. Se volevo leggere tre righe di un libro o quattro capitoli, potevo e lo feci. Se volevo sedermi in silenzio in un angolo del vagone ristorante e piangere nel mio caffè mentre il peso della mia vita scendeva a cascata sulla mia testa e sulle spalle, potevo e lo facevo. Queste non sono necessariamente le libertà che mi sarebbero state concesse viaggiando con altri, ma al mio ritorno a casa mi sono sentito ripulito, rigenerato, riavviato. Senza nessuno che organizzasse il mio programma e nessuno con cui scendere a compromessi, ero lasciato ai capricci di ciò di cui la mia mente e il mio corpo avevano bisogno. Dare ciò di cui aveva bisogno era liberare, responsabilizzare e permettermi di prendere decisioni definitive nella mia vita che stavo evitando.

5. Puoi goderti la vita da solo.

Ero scettico sull'idea di fare questo viaggio da solo. Una cosa è fare uno spuntino veloce o andare a vedere un film, e un'altra è andare in vacanza in un parco a tema. Per essere onesti, all'inizio è strano, anche se sei a tuo agio con la tua compagnia. Sarai solo per diversi giorni e farai cose che probabilmente non hai mai fatto prima, anche da solo. Non ci sarà nessuno alla tua sinistra o destra a cui rivolgerti, con cui ridere, scattare foto o creare ricordi. Stranamente, questa sensazione, o il desiderio di ciò, svanisce quasi immediatamente mentre ti avvolgi nella sensazione di fare cose nuove, aprendoti al mondo e dissociandoti dalla norma di lunga data che se esci di casa dovresti prendere qualcuno con te. Sono rimasto così estasiato dall'esperienza di tutte queste cose nuove e interiorizzandole, anche dopo aver acquistato un caricabatterie per telefono sono riuscito a scattare un totale di dieci foto. L'intera esperienza ti centrerà, ti insegnerà a vivere il momento e ti mostrerà come essere in pace con te stesso in posti nuovi. Venendo da qualcuno con un'intensa ansia sociale, è stata onestamente una delle cose più catartiche che abbia mai vissuto. Non sto promuovendo uno stile di vita da lupo solitario; trova le persone che ami che ti amano e tienile vicine, ma non aver paura di uscire dalla tua porta di casa da solo ogni tanto.




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Articoli utili sulle relazioni e sulla vita che ti cambieranno in meglio
Il principale sito web di lifestyle e cultura. Qui troverai molte informazioni utili sulle relazioni. Molte storie e idee interessanti