Una visita in Corea del Nord, parte 1

  • Jeremy Day
  • 0
  • 631
  • 89

Il treno di mezzogiorno per Pyongyang

Il nostro viaggio in Corea del Nord è stato concepito come tutte le gite improvvisate decenti, sulla scia di una promozione di voli economici. In questo caso; un volo di ritorno dell'Air Asia assurdamente economico da Sydney a Pechino. Sebbene Pechino avesse certamente il suo fascino, il fascino di vagabondare nello smog è durato 30 secondi. Gli inquinanti atmosferici di Pechino tendono a pungere gli occhi e ricoprire il viso. Lasciandoti come una variante coperta di fuliggine ma nel complesso meno gioviale di Dick Van Dyke di Mary Poppins. In verità, una deviazione era sempre stata sulle carte, l'obiettivo del gioco in questa occasione era una visita a una delle nazioni più solitarie del mondo, la Corea del Nord. Almeno l'aria doveva essere più pulita lì. Un rapido volo interno più tardi ed eravamo atterrati nella città di Dandong.

Dandong, una città del tutto insignificante, si trova nell'estremo nord-est della Cina. Il fiume Yalu separa Dandong da Sinuiju sul lato nordcoreano. Siamo arrivati ​​in tarda serata e una rapida occhiata attraverso lo Yalu ha rivelato una netta differenza di illuminazione, un piccolo assaggio di ciò che stava per accadere. La Corea del Nord non è il tipo di posto in cui attraversi (o da cui esci) a tuo piacimento, i confini sono altamente regolamentati. L'ingresso è consentito solo ingaggiando un fissatore di terze parti per organizzare un tour autorizzato dal governo. In linea con la mia frugalità, abbiamo scelto di non coinvolgere gli operatori più grandi e noti. Invece, abbiamo trovato un signore di nome Mr Su, che offriva visti e tour per metà della tariffa corrente. Sebbene il sito web del signor Su (e in inglese) avrebbe potuto essere aggiornato, si è rivelato essere un po 'un pioniere. Prima che la Corea del Nord mettesse al bando le guide straniere, il signor Su (un cittadino cinese) aveva organizzato tour all'interno della Corea del Nord per decenni. La stragrande maggioranza della sua clientela è, come la maggior parte dei visitatori della Corea del Nord, cittadini cinesi.

Ci è stato chiesto di presentarci all'ufficio del signor Su alle 9 in punto, per assicurarci che fossimo pronti per il treno di mezzogiorno per Pyongyang. Fu allora, con una certa trepidazione, che ci dirigemmo verso (quello che pensavamo fosse) l'ufficio del signor Su. Armato fino ai denti di alcol e sigarette; offerte per le nostre prossime guide nordcoreane che, presumevamo, ci avrebbero accolto nel loro seno grazie alla nostra generosità. Come si è scoperto, il signor Su non aveva un ufficio di per sé. Tuttavia, occupava un piccolo tavolo pieghevole con un segno; questo aveva piuttosto sfacciatamente allestito la facciata di qualcun altro, touché Mr Su, touché. Una stretta di mano decisa e un sorriso ed eravamo diretti alla stazione dei treni. Era necessaria una rapida deviazione al bancomat, poiché il signor Su non aveva ancora capito come annettere la struttura eftpos di qualcun altro.

Una volta alla stazione dei treni, l'esperienza del signor Su era in piena esposizione. Il suo totale disprezzo per il giusto processo era un luogo da vedere. Ci ha consegnato i nostri visti, il pranzo e qualche buon consiglio “cancella tutti i meme di Kim Jong Un dal tuo telefono”. Come la maggior parte delle persone, negli ultimi anni avevo accumulato una discreta raccolta di dette parodie. Mi sono messo subito al lavoro eliminando i meme offensivi (ma divertenti). La stanchezza è iniziata rapidamente, quindi ho deciso di rimuovere tutte le mie foto e comunicazioni, solo per essere sicuro. Nel frattempo il treno per Pyongyang era evidentemente esaurito. Il signor Su ci ha spinto attraverso l'orda di persone e bagagli, fino alla prima fila dell'immigrazione. A questo punto è diventato evidente che molti dei nostri compagni di viaggio erano in realtà nordcoreani. L'essere in regalo, quello che in seguito divenne uno spettacolo familiare, le forcine sul petto di Kim Jong, Sung e / o Il, pinzate direttamente sulle linee del cuore. Il signor Un chiaramente non ha ancora raggiunto lo status di divinità. Avevano tutti passaporti diplomatici blu scuro della Corea del Nord e, non molto discretamente potrei aggiungere, stavano contrabbandando merci dalla Cina alla Corea del Nord. Questo mi è sembrato strano, date le centinaia di camion che avevo precedentemente individuato parcheggiati in un parcheggio in attesa di attraversare il confine attraverso il ponte dell'amicizia sino-coreano che collega Dandong alla Corea del Nord. Il ponte era stato originariamente costruito dall'esercito imperiale giapponese nel 1943; bombardato dai B-29 americani nella guerra di Corea e successivamente ricostruito.

Mentre attraversavamo l'immigrazione, abbiamo salutato il signor Su, che ci ha assicurato che le nostre guide nordcoreane ci avrebbero aspettato alla stazione di Pyongyang. Siamo rimasti sorpresi di trovarci incontrastati per la prima tappa del nostro viaggio. Salimmo sul treno, le porte chiuse dietro di noi mentre uscivamo dalla stazione di Dandong verso la Corea del Nord. Prossima fermata Sinuiju, immigrazione nordcoreana.




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Articoli utili sulle relazioni e sulla vita che ti cambieranno in meglio
Il principale sito web di lifestyle e cultura. Qui troverai molte informazioni utili sulle relazioni. Molte storie e idee interessanti