Dopo un po 'ho imparato a smettere di leggere segnali che non c'erano

  • Roger Phillips
  • 0
  • 2999
  • 806

Dopo un po ', ho smesso di emozionarmi per cose che non avevano importanza.

Mi emozionavo vedendoti come una foto sul mio Instagram.

Ma poi ho capito che era tutto quello che era. Ti piace una foto ma non piaccio a me.

Dopo un po ', ho smesso di scattare le cose sperando che ti interessasse abbastanza da guardare la mia storia.

Perché ho capito che se ti importasse saresti con me.

Dopo un po ', il mio cuore ha smesso di battere quando mi scattavi o mi mandavi un messaggio.

Perché ho capito che tutto quello che stavo facendo era permettere a me stesso di essere la persona a cui ti rivolgevi quando eri annoiato.

Dopo un po ', ho smesso di invitarti in posti perché sapevo che non mi avresti mai reso la priorità che dovevo essere.

O sei stato tu ad annullare e riprogrammare e non potevo continuare a sperare che forse un giorno avrei avuto importanza.

Dopo un po ', ho smesso di mandarti un messaggio prima.

Perché ho capito che era tutto quello che era, era scrivere messaggi.

Ho imparato a smetterla di renderti parte della mia routine anche se sei sempre stata la mia parte preferita.

La mia risata più forte mentre fissavo uno schermo. Il mio più grande sorriso.

Eri quasi tutto quello che volevo ma non potevo essere. Ma non era abbastanza.

Avevo bisogno di qualcosa di più dei social media per convalidare come potresti esserti sentito.

Avevo bisogno che ci fosse qualcuno.

Avevo bisogno di qualcuno che si presentasse.

Avevo bisogno che le parole di qualcuno corrispondessero alle loro azioni.

E non sono riuscito a trovarlo con te.

Ci sono stati momenti in cui erano le 3 del mattino ed eravamo gli unici in piedi e parlare si è trasformato in un flirt incurante non abbiamo detto nulla ma sapevamo entrambi che era lì.

Momenti in cui saremmo stati lì uno accanto all'altro fuori e non c'era compagnia mi divertivo più della tua ma mi guardavi e potevo dire che volevi che fossi qualcun altro.

Per quanto una persona possa provare a convincere un'altra a preoccuparsi, l'ho fatto.

Mi importava di te più di quanto non fossi mai stato nella mia vita per molto tempo. E sono grato di essermi preso cura di qualcuno così tanto, anche se non ti sei sentito completamente allo stesso modo.

Ma nessuno di noi due poteva essere ciò di cui avevamo bisogno e penso che mi ci sia voluto un po 'per rendermene conto.

Penso che mi preoccuperò sempre. Ti ho detto cose che non ho detto a nessuno. Mi sono fidato di entrambi con i miei segreti e il mio cuore e non avrei voluto riprenderlo.

I miei amici dicono che ho perso tempo a leggere i segnali.

Ma l'ho sentito. Anche se non ne è venuto fuori niente. Anche se non è mai stato dichiarato nulla. C'era qualcosa di indefinito tra di noi. Penso che quando sei fortunato lo trovi con la connessione con pochissime persone.

Posso essere amareggiato per il tempo perso, l'incertezza e i potenziali segnali contrastanti. Forse ti è piaciuta l'attenzione. Forse ti piaceva sapere che a qualcuno importava anche quando non lo facevi tu. Forse ho interpretato il ruolo di cui avevi bisogno in quel momento e va bene così. Oppure posso essere felice che tu mi abbia concesso il tempo e l'attenzione che eri in grado di ricevere anche se non era quello di cui avevo bisogno.

Ti ho dato il meglio e quando lo fai, non te ne pentirai mai.

La mia faccia si illumina ancora a volte quando il tuo nome appare sul mio telefono. Ma non significherà mai quello che voglio.

Ma ho imparato che va bene così.




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Articoli utili sulle relazioni e sulla vita che ti cambieranno in meglio
Il principale sito web di lifestyle e cultura. Qui troverai molte informazioni utili sulle relazioni. Molte storie e idee interessanti