Una lettera aperta al mio barista

  • Earl Dean
  • 0
  • 4095
  • 139

Cara ragazza barista,

Di solito torno a casa alle 6:30 del mattino, in punta di piedi dal SUV alla porta di casa con la mia borsa da viaggio e un caffè in mano. Tutti i miei vicini pensano che io faccia il turno di notte. Faccio il turno di notte. Lavoro anche il turno di giorno. A volte lavoro 48 ore di seguito. Dopo di che, perdo il conto.

Vedi, vivo una doppia vita. Sono metà tecnico di pronto soccorso, metà pompiere. Spesso esco da un turno di 12 ore per passare direttamente a un altro. Di tanto in tanto, vado a casa e dormo nel letto che ho pagato. E a volte, mi fermo per un caffè in mezzo. Stamattina eri il mio barista.

Ci sono cose che nessuno dovrebbe mai vedere. Ne ho visti molti per qualcuno che ha meno di un quarto di secolo. Non ne parlo spesso perché ci sono ancora persone che hanno visto molto più di me e quelle che non hanno bisogno di portare i miei fardelli. Ma l'ho visto.

Mariti che hanno avuto attacchi di cuore nella stanza d'ospedale in fondo al corridoio da dove le loro mogli sono morte un mese fa. I bambini nati completamente intatti, ma troppo presto per vivere. Persone così distrutte nelle loro auto che non puoi identificare quali parti del corpo sono cosa. I bambini piccoli che non respirano con lividi autoinflitti intorno al collo. Ferite da arma da fuoco, ferite da motosega, morsi di animali rabbiosi ...

Tra i miei due lavori, eseguo la RCP su qualcuno una volta alla settimana. Ad alcune persone piace buttare fuori parole come "eroe", "coraggioso" e "forte", ma io sono solo un altro umano distrutto che vaga per le ombre del mondo cercando di mantenere in vita le altre persone.

Non fraintendermi, amo i miei lavori. Li amo nello stesso modo in cui ami i tuoi. Ho solo giorni che mi fanno sentire nello stesso modo in cui Frappy Hour ti fa sentire.

E sono stanco. Sono così stanco. E i miei colleghi sono così stanchi. E tu ... sei esorbitante e meravigliosamente caffeina. E questa mattina, mentre camminavo nel tuo posto di lavoro in un'uniforme che includeva occhi rossi, capelli pieni di fumo, saliva secca agli angoli delle mie labbra e una mente piena di replay delle chiamate della notte scorsa, ti ho sentito a malapena ringraziare allegramente me per il mio servizio.

Sembravi così confuso quando, molto seriamente, ho risposto ai ringraziamenti. Quindi lasciami spiegare, Barista Girl. Tu sei il mio eroe. In questo momento e in ogni momento in cui la mia performance si basa esclusivamente su quanto caffè ho bevuto quel giorno. Credo che quasi tutti i soccorritori concorderanno sul fatto che fai una differenza nel mondo così profonda e non te ne accorgi nemmeno.

Riempi le nostre tazze con le cose magiche che ci svegliano, ci tengono vigili e ci aiutano a svolgere il nostro lavoro in modo efficiente. Riempi le nostre tazze dopo le chiamate alle 3 del mattino che non sono andate così bene e ci aiuti a lavare ciò che non vogliamo ricordare. Riempi le nostre tazze la sera prima degli esercizi in cui ci esercitiamo più e più volte, quindi se non abbiamo preso il nostro caffè prima della cosa reale, la nostra memoria muscolare ci trasporterà.

E ti noto. So che sei in piedi tutto il giorno cercando di accontentare l'incommensurabile. So che gli odori del lavoro ti seguono a casa e il tuo grembiule ha un posto fisso sul sedile del passeggero. So che probabilmente sei oberato di lavoro e, nonostante il numero di caffè espresso che ti intrufoli tra i clienti, torni a casa stanco proprio come tutti noi. Ma accidenti, ragazza barista, con i tuoi sorrisi senza fine, i tuoi pio desiderio e la positività generale, significhi così tanto per me.

Sei responsabile di far andare avanti il ​​resto di noi. E questa è una responsabilità che non riesco nemmeno a capire.

Quindi ti ringrazio per il tuo servizio. E i miei pazienti vi ringraziano per i miei.




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Articoli utili sulle relazioni e sulla vita che ti cambieranno in meglio
Il principale sito web di lifestyle e cultura. Qui troverai molte informazioni utili sulle relazioni. Molte storie e idee interessanti