Un'altra cosa sul tempo (e poi smetterò di parlarne)

  • Jack Thornton
  • 0
  • 2907
  • 419

Ho la pessima abitudine di scrivere affermazioni e citazioni casuali senza distinguere se ci ho pensato io stesso o se le ho sentite per caso da qualcun altro o se un amico me le ha mandate in un messaggio o se le ho lette online o cosa.

Ad ogni modo, non ricordo chi mi ha detto o dove ho letto che la vita dovrebbe essere vista come una spirale piuttosto che una linea retta, tutto quello che so è che l'ho scritta nell'app Note sul mio telefono il 28 agosto 2017 a 1 : 48PM EST.

Non so perché non ci ho mai pensato in questo modo prima d'ora, soprattutto perché dedico una buona parte della mia vita quotidiana ad avere un attacco di panico per il passare del tempo o per esaurirlo o solo per il tempo in generale. Un terapista (penso che fosse quello che era sordo e che mi ha fatto impazzire perché dopo aver borbottato qualcosa di molto personale su di me che avevo bisogno che lei analizzasse o aggiustasse o qualunque cosa la stavo pagando per fare, mi fissava e dire "Mi dispiace tesoro, puoi dirlo di nuovo?" e ​​io impazzivo e le urlavo il mio bagaglio emotivo sopra il suono dell'unità di condizionamento nel suo ufficio e poi si accigliava finché non riempiva il mio Prescrizione Lexapro) una volta mi ha spiegato che questo è perché ho questa folle idea che devo avere il controllo assoluto su tutto, altrimenti mi spegnerò. Ha sottolineato che questo è il motivo per cui rifiuto la religione, ho paura dello spazio, sono a disagio con il cibo e perché non parlo mai dei miei problemi o delle mie decisioni con nessun altro (anche se ha un impatto su di loro). L'idea che il tempo sia una spirale mi sta rilassando, però, non so bene perché.

Stavo pensando a questo mentre camminavo per Canal Street per incontrarla perché non ci vedevamo da tre anni. Stavo pensando a tutto quello che era successo in tre anni e se fosse lontanamente appropriato parlare di prima cosa a una riunione. Non proprio.

Sono abbastanza convinto di non essere cambiato in alcun modo da quando ero bambino, non che non ci sia disperato ho bisogno di miglioramenti, ma solo perché esco ancora con le stesse persone con cui uscivo quando avevo 14 anni e vivo letteralmente con qualcuno che ho incontrato quando ne avevo 10 e odio ancora il succo e tengo ancora la penna in modo errato e continuo a mi addormento con tutte le luci accese e ho ancora bisogno di un momento per fare un problema di moltiplicazione nella mia testa e continuo a essere irrazionalmente geloso delle persone che hanno una cosa in cui sono brave e a loro agio essere brave e amano essere brave in bla blah blah.

Ma la vita è una spirale e tutto si ripete e ci sono fantasmi di ciò che è già accaduto che spuntano ovunque ed è tutto ripetutamente in cerchio ancora e ancora e ancora. Quindi quando l'ho vista - e ho parlato di non cambiare in tre anni, sembrava e suonava esattamente come la ricordavo - ho pensato a come fosse un giro completo e quando ci eravamo lasciati all'aeroporto tre anni fa (lei era molto postumi di una sbornia e non avevo idea che i prossimi due mesi per me sarebbero stati il ​​periodo più basso della mia vita fino a quel momento) e ora questo era il cerchio che si chiudeva. O qualcosa del genere, immagino non sia così che funzionano correttamente le spirali.

Ma questa è stata una significativa sovrapposizione. E immagino di pensare solo a tutte le cose belle che mi accadono (le cose a cui davvero non passo molto tempo a pensare, a meno che non sia nostalgico) e come anche queste si sovrapporranno di nuovo.




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Articoli utili sulle relazioni e sulla vita che ti cambieranno in meglio
Il principale sito web di lifestyle e cultura. Qui troverai molte informazioni utili sulle relazioni. Molte storie e idee interessanti