Incontri in una città fantasma

  • John Blair
  • 0
  • 1235
  • 161

Ho sempre creduto nei fantasmi o negli spiriti, o in qualche presenza che ci visita molto tempo dopo che una persona se n'è andata. Può manifestarsi nel modo in cui ti vengono i brividi lungo la schiena quando entri in una casa inquietante, un'ombra che vedi muoversi in lontananza, quando sentire qualcuno dietro di te o quando senti qualcuno chiamare il tuo nome ... ma non c'è nessuno.

Quando la mia nonna è morta di recente, ho iniziato a trovare penny ovunque, nei posti più casuali e strani. Mi sono reso conto che erano monetine dal cielo, il che significava che mi stava mandando dei segnali per farmi sapere che stava ancora vegliando su di me. Alcune persone potrebbero notare che stanno trovando dimes ovunque e questo ha lo stesso significato. Non credo che le cose accadano per caso. Penso che tutto accada per un motivo, in un modo o nell'altro. Penso che uno spirito / fantasma / angelo / qualunque cosa tu voglia chiamarlo, possa manifestare la sua energia, sia in modo arrabbiato che in un modo per rappresentare l'amore che ancora indugia.

Nel corso degli anni, ho sentito tante storie di amici e familiari, vere dal loro cuore, in momenti sinceri in cui erano più spaventati o confusi su ciò che stava accadendo loro o nelle loro case. Queste sono le storie che hanno confermato completamente la convinzione che avevo sempre avuto nei fantasmi.

Una visita dalla nonna

Da quando mia nipote era piccola, le accadevano spesso cose strane e inspiegabili. Dai suoi vividi incubi, dal vedere cose che nessun altro faceva, al risveglio urlando nel cuore della notte, ha sempre avuto, quello che credo veramente, essere una connessione speciale con il mondo degli spiriti. Quando aveva circa cinque anni, nostra nonna morì tristemente. Non sapevamo ancora come darle la notizia. Così mia sorella ha deciso di aspettare, almeno finché non fosse stata abbastanza calma da parlarne senza scoppiare subito in lacrime. La morte è un argomento complicato così com'è, figuriamoci con qualcuno di quell'età oltre a perdere qualcuno a cui eri così vicino. Ci siamo assicurati di non parlarne mai a mia nipote o anche intorno a lei, e lo siamo stati molto attento. Con il passare dei giorni, sapevamo che non aveva idea che nostra nonna fosse passata.

Poi, pochi giorni prima del funerale, mia nipote si è svegliata urlando nel cuore della notte. Corse nella camera da letto dei suoi genitori, respirando pesantemente, tutto il colore del suo viso arrossò. Mia sorella si è svegliata all'istante e ha potuto vedere il terrore negli occhi di mia nipote. "Cosa c'è che non va?!" Gridò.

A causa della mancanza di respiro, tra le piccole e veloci inspirazioni ed espirazioni, mia nipote ha risposto: "La nonna era nella mia stanza... nascosto dietro la mia tenda ... Perché è nella mia stanza, mamma? Mi ha davvero spaventato, non capisco. " Mia sorella l'abbracciò e sentì il suo cuoricino battere forte e forte. Lentamente tornarono insieme nella camera da letto di mia nipote. Quando entrarono, non c'era nessuno ... ma la tenda si muoveva lentamente avanti e indietro. Era come se nostra nonna stesse dando un ultimo saluto a mia nipote, anche se mia nipote non aveva idea che se ne fosse andata.

Un vero poltergeist

Il mio fidanzato possiede un barbiere e ogni giorno sente storie di ogni tipo da una vasta gamma di persone. Uno dei suoi clienti, che frequenta regolarmente il negozio, ha iniziato a raccontare al mio fidanzato gli eventi infestati che stavano accadendo a casa sua un giorno. Col passare dei mesi, le storie diventavano più terrificanti ogni volta che arrivava questo cliente.

Quest'uomo, sua moglie e il figlio si sono trasferiti al terzo piano di una casa di tre piani, mentre gli altri due piani rimanevano liberi. Dopo alcune settimane di assestamento, è iniziato. Il loro figlio, che aveva circa cinque anni, iniziò ad avere problemi a dormire la notte. Cominciò a credere che un uomo con un cappello si sarebbe seduto sulla sedia a dondolo nella sua camera da letto nel cuore della notte, spaventandolo al punto da essere troppo terrorizzato per riaddormentarsi. L'uomo continuava a presentarsi più spesso, ma i genitori lo liquidarono come brutti sogni o ansia di trasferirsi nel nuovo posto. L'hanno lasciato andare avanti per settimane, ma le cose si sono solo amplificate. Il figlio ha detto ai suoi genitori che l'uomo gli stava ora parlando, esortandolo in modo aggressivo a "andarsene" e alla sua famiglia a "uscire di casa".

Alla fine il papà ne aveva avuto abbastanza. Ha detto a suo figlio che sarebbe rimasto sveglio tutta la notte per fare la guardia, assicurandosi che l'uomo spaventoso con il cappello non si fosse presentato e che suo figlio potesse riposarsi bene la notte. Mantenne la parola e rimase sveglio la notte successiva. Si è seduto su una sedia nel corridoio di fronte alla camera da letto di suo figlio. La casa rimase silenziosa e silenziosa ... finché ... lo vide. All'estremità opposta del corridoio c'era un vecchio in abito e cappello fedora che lo fissava. E rimase lì, fissando, finché alla fine scomparve. Ha svegliato sua moglie all'istante e hanno iniziato a cercare modi per liberare una casa dai fantasmi.

Le cose andavano avanti solo con il passare dei giorni. Cominciarono ad accadere sempre più cose. Oggetti che si muovono da soli o cadono dagli scaffali, armadietti che si aprono, luci tremolanti ... apparentemente piccole cose. Finché un giorno, con il marito al lavoro, sua moglie era a casa a preparare un bagno per il figlio. Aprì l'acqua, ma poi sentì accendersi la radio in soggiorno. Confusa, corse velocemente e la spense, poi tornò in bagno. Dopo pochi minuti, lo sentì accendersi di nuovo. Ha continuato ad accendersi ancora un paio di volte, quindi alla fine ha deciso di staccare semplicemente la spina e di tornare in bagno per chiudere l'acqua. Nonostante sia scollegato, la radio si riaccese.

Chiuse la porta del bagno, cercando di non mostrare la paura nei suoi occhi mentre suo figlio giocava gioiosamente nella vasca da bagno. Continuò, ma improvvisamente sentì dei rumori provenire dalla cucina. Ascoltando, si rese conto che sembrava come se armadi e cassetti si aprissero e si chiudessero, i piatti cadessero, schioccassero e sbattessero. Suo figlio si è spaventato, lei era terrorizzata, così ha chiamato suo marito e gli ha detto di tornare a casa immediatamente. Quando è arrivato a casa, lei era ancora nascosta in bagno con il figlio, ma la cucina era in rovina. Piatti e tazze in frantumi, utensili sparsi per tutto il pavimento e armadi e cassetti spalancati. Era come se fossero stati saccheggiati.

Lasciarono immediatamente la casa e rimasero con la famiglia fino a quando finalmente si trasferirono in una nuova casa. Hanno appreso in seguito che anni fa, alcune persone sono morte in casa, tra cui un vecchio che viveva al secondo piano dell'edificio. Quest'uomo è morto sulla sua sedia a dondolo. Era anche noto per essere cattivo e arrabbiato e trascorse tutta la sua vita in quella casa. Gli ospiti non sono mai stati realmente accolti e, a quanto pare, ancora non lo sono.

Charlie, l '"amico" di mia nipote

Per anni mia nipote ha parlato di "Charlie", che tutti pensavamo fosse un amico immaginario. Una volta, ero in macchina con lei mentre mia sorella correva al supermercato. Stavamo solo chiacchierando di cose a caso, all'epoca aveva circa 6 anni. Stava dicendo le cose più carine, quindi ho iniziato a fare un suo video. Dopo alcuni minuti di chiacchiere casuali, il suo viso cambiò improvvisamente. Una serietà cadde su di lei. Mi guardò e disse, "Charlie è qui." La pelle d'oca mi corse lungo il braccio. Ho chiesto "chi?" Ha iniziato a sentirsi a disagio e ad agitarsi e ha detto semplicemente: “Charlie è qui. Con noi. Proprio adesso." Più insistevo per le domande, più lei non mi rispondeva più.

Ora, potremmo semplicemente dire che questo era il suo amico immaginario ... tranne per il fatto che le cose sono diventate strane quando si è trattato di Charlie. Una notte mia sorella stava facendo il bagno a mia nipote. Dopo tutto questo tempo, pensavamo che Charlie fosse un ragazzo, ma questa notte mia nipote ha spiegato che Charlie era in realtà una ragazza. E non solo una ragazza qualsiasi. Apparentemente era una ragazza che era amica di nostra nonna. Mia sorella non stava davvero comprando la storia. Ma poi mia nipote ha chiesto: "avevi un uccello di nome Titti?" Ora mia nipote non avrebbe modo di saperlo, ma Titti era uno degli uccelli di mia nonna che aveva quando era in vita, era il preferito di mia sorella. Ma non parlavamo quasi mai degli uccelli che aveva mia nonna. Mia sorella, completamente scioccata da questa domanda, ha chiesto "come fai a sapere di Titti?" Mia nipote ha risposto: "Charlie me ne ha parlato". Non abbiamo ancora idea di come facesse a sapere di Titti.

Ospiti non invitati

La mia amica e suo marito si sono trasferiti in una casa relativamente vecchia nel New Hampshire. Dopo alcune settimane di vita lì, hanno iniziato a notare che accadevano molte cose strane. Per prima cosa, il mio amico trovava monete da dieci centesimi in tutta la casa senza alcuna spiegazione della loro provenienza. Dimes apparvero casualmente in stanze diverse intorno alla casa.

Molte mattine si svegliava e trovava tutti gli armadietti della cucina spalancati, ben sapendo che lei e suo marito non li avevano lasciati aperti la sera prima.

Una notte, entrambi furono svegliati dal suono di un forte "tonfo" proveniente dal seminterrato. Hanno subito pensato che qualcuno fosse entrato. Suo marito ha afferrato la sua pistola ed è sceso al piano di sotto per cercare nel seminterrato e trovare l'intruso. Ma non ha trovato niente. Non hanno mai scoperto da dove provenisse il rumore, ma era abbastanza forte da svegliarli entrambi.

Le cose sembravano peggiorare. Stavano piegando la biancheria una notte nella loro camera da letto quando improvvisamente, hanno sentito una voce che parlava. Sembrava provenisse dall'angolo della camera da letto. Il resto della casa era silenzioso, non avevano TV accesa, né radio, niente. Non riuscivano a capire cosa fosse stato detto esattamente, ma rimasero ad ascoltare i sussurri divagare. La voce si affievolì lentamente dopo un po ', senza alcuna spiegazione sulla sua provenienza. Quella notte dormirono con le luci.

Terrorizzato da tutto quello che stava succedendo, il mio amico ha deciso di programmare una pulizia professionale della salvia per la casa. Qualche giorno prima della purificazione, una sera la mia amica e suo marito stavano preparando la cena in cucina. Dal nulla, il loro Amazon Alexa si è acceso, senza alcun rumore in soggiorno a provocarlo, e ha iniziato a ripetere più e più volte, "Dobbiamo parlare. Dobbiamo parlare. Dobbiamo parlare."Si è ripetuto in questo modo fino a quando lei non si è avvicinata e l'ha scollegata. In seguito ha chiamato Amazon per spiegare cosa è successo. Amazon registra ogni glitch di Alexa con un determinato codice corrispondente. Tuttavia, nessuno ha mai segnalato un incidente come questo da remoto e non avevano idea di come spiegarlo. Hanno abbandonato l'Alexa. Fortunatamente, l'attività si è interrotta dopo la completa purificazione dalla salvia. Almeno per ora.

Fantasmi che camminano tra noi

Una notte io e la mia famiglia stavamo girovagando senza meta per il North End di Boston, quando abbiamo deciso che avevamo fame. Abbiamo scelto un ristorante a caso, uno con l'attesa più breve, e ci siamo seduti per cena. Mia nipote ha iniziato a comportarsi in modo davvero strano a cena, quasi come se si chiudesse del tutto. Si è voltata dall'altra parte a testa bassa e non ha detto più di due parole per tutto il tempo. Rimase seduta a cena in quel modo, senza rispondere quando le chiedevamo cosa c'era che non andava.

Più tardi abbiamo scoperto che per tutto il tempo che eravamo a cena, vedeva molte persone che passeggiavano per il ristorante "vestite con abiti vecchio stile" e non riusciva a capire cosa ci facessero lì. Ha spiegato che non sembravano risalire a quel periodo, ma che l'hanno spaventata. Il ristorante non era molto affollato e di certo non c'erano persone in giro con quel tipo di vestiti addosso. Quando abbiamo cercato il ristorante, eccolo lì, uno dei ristoranti più antichi del North End con una ricca storia di ospiti. Mi chiedo se fossero proprio quegli ospiti che stava vedendo.

Un cordiale visitatore

Mio zio è morto quando ero solo un bambino. Non ho ricordi di lui. Anni fa, io e mia sorella dormivamo entrambi nei nostri letti. Nel cuore della notte, nostra madre ci ha svegliati. "Eri solo nella mia stanza ?!" chiese in preda al panico. Ho aperto gli occhi per trovarla che mi guardava, era frenetica. "Che cosa?" Chiesi mentre ero mezzo addormentato. "Eri solo nella mia stanza?" Ha ripetuto. "No," dissi mentre mi stropicciavo gli occhi, pensando che probabilmente avesse solo avuto un incubo. Andò nella camera da letto di mia sorella facendole la stessa domanda e ricevendo la stessa risposta. Mi riaddormentai lentamente.

La mattina dopo, mia madre era un disastro. Ci stava preparando la colazione con questo sguardo sul viso che non dimenticherò mai. Pallido, svuotato e pieno di paura. Ci ha chiesto di nuovo: "Mi prometti che nessuno dei due era nella mia stanza la scorsa notte, anche solo per un secondo?" “No, mamma, non eravamo nella tua stanza. Stavamo dormendo entrambi quando ci hai svegliati. Promettere." Si fermò, fece un respiro profondo, poi ci guardò e disse: “Bene, ieri sera qualcuno era in piedi sulla mia porta, e penso che fosse tuo zio. Penso che mio fratello sia venuto a trovarmi. "

Il pianista

La guardia di sicurezza al mio lavoro mi racconta sempre storie di lavoro in vecchi edifici nel campus. Ma questo mi ha colpito di più. Una notte lavorava fino a tardi, non c'era nessuno nell'edificio in cui stava lavorando. È andato a fare una pausa quando ha sentito un rumore provenire dalla sala al piano di sotto. Si rese conto che era qualcuno che suonava il piano. Scuotendo la testa per la frustrazione, andò a urlare contro la persona e gli disse che ovviamente non gli era permesso quaggiù a quest'ora, figuriamoci il permesso di suonare il piano in quel momento. Quando ha girato l'angolo per rimproverarli, non c'era nessuno. Nessuno in giro e nessuno seduto al pianoforte. Si guardò intorno per qualche minuto ma ha scoperto solo che era completamente solo.

La casa stregata dei vicini

La mamma del mio fidanzato mi ha raccontato questa storia del loro vicino una volta, e ne parlo sempre quando viene fuori l'argomento dei fantasmi. La famiglia in questa casa, un padre, una mamma, una figlia e un figlio, hanno tutti sperimentato molti eventi soprannaturali durante il tempo che hanno vissuto qui. Una sera, dopo cena, il figlio adolescente stava salendo in camera sua. Quando ha acceso le luci nel corridoio, la lampadina si è spenta improvvisamente e quando ha guardato in cima alle scale, ha visto il fantasma di una donna in una lunga veste con le braccia incrociate, che lo fissava.

In un'altra occasione, il papà si è alzato nel cuore della notte per usare il bagno. Tutti gli altri in casa dormivano, ma sentì delle voci provenire dal piano di sotto. Quando scese a guardare, si rese conto che le voci provenivano effettivamente dal seminterrato. All'inizio non poteva crederci, ma sembrava che si stesse svolgendo una festa vivace. Anche se non riusciva a capire le parole pronunciate, poteva sentire folle di persone che parlavano contemporaneamente. Mentre si avvicinava al seminterrato, era chiaro che non c'era nessuno, ma poteva ancora sentire i rumori di una festa in corso. Si schiarì la gola e all'improvviso tutti i rumori cessarono. La stanza divenne silenziosa.

Una notte, la figlia tornò a casa da babysitter. Sua madre aveva detto all'inizio della giornata che il loro padre sarebbe stato fuori città fino a domani perché era via per lavoro. Al suo arrivo a casa, la figlia ha visto un uomo in piedi davanti alla finestra della camera dei suoi genitori al piano di sopra. Ha chiesto a sua madre cosa stesse facendo suo padre a casa un giorno prima. Sua madre, confusa, le ha chiesto di cosa stesse parlando. Ha spiegato a sua madre di aver visto papà di sopra alla finestra quando è arrivata a casa. Sua madre, spaventata da questo, disse a sua figlia che suo padre era ancora in viaggio d'affari e sicuramente non al piano di sopra. Salirono di sopra per vedere se c'era qualcuno lassù, ma tutto quello che trovarono furono le tende abbassate, spalancate, e la madre, sapendo per certo di averle chiuse prima durante la notte. Inoltre, la mamma e la figlia erano le uniche due in casa. Nessuno era al piano di sopra.

La chiamata dall'alto

Ho sentito moltissime storie di fantasmi sulla casa dei genitori del mio fidanzato, la casa in cui è cresciuto. Anch'io ho sentito una certa presenza nelle notti in cui sono stato lì. La nonna del mio fidanzato ha vissuto in quella casa con loro per nove anni prima di morire. Diceva di vedere sempre un ragazzino biondo che correva per casa. Un ragazzino che non ci apparteneva. Di tanto in tanto anche sua sorella vedeva il ragazzo.

La sua famiglia ha sentito voci, passi, ha visto ombre e ha incontrato punti freddi all'interno della casa. Qualche anno fa, suo fratello stava camminando verso il soggiorno e vide un vecchio con una lunga barba grigia e lunghi capelli, vestito di grigio, seduto sul divano del loro soggiorno. Fissò l'uomo fino a quando finalmente distolse lo sguardo per un secondo, e l'uomo se n'era andato quando si voltò indietro.

Un giorno, sua madre sentì un bambino dietro di lei gridare: "mamma". Supponendo che fosse uno dei suoi figli, ha detto "cosa", ma la voce continuava a ripetere "mamma", "mamma", finché alla fine si voltò e urlò "cosa!" Ma non c'era nessuno. Corse nelle stanze del ragazzo per controllare se forse era uno di loro, ma eccoli entrambi seduti comodamente, nel bel mezzo di un intenso gioco con i loro giocattoli. Pensa che potrebbe essere stato il ragazzino biondo a chiamarla.

La zia del mio fidanzato era in visita dalla Florida e un giorno era in casa da sola. Il telefono squillò e lei rispose per trovare una persona, non un robot, sull'altra linea chiedendo: "Posso parlare con Muriel?" Muriel era sua madre, la nonna del mio fidanzato. È stata presa alla sprovvista da questa domanda perché non sente nessuno che cerca sua madre da un po 'di tempo. Confusa, ha risposto: "Mi dispiace, Muriel è morta molti anni fa". La persona ha detto "Mi dispiace sentirlo" e ha riattaccato bruscamente. Un po 'innervosita, andò sull'ID del chiamante e annotò il numero. L'ha cercato su Google, ma non ha trovato nulla. Ha richiamato e il numero non era più in servizio.




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Articoli utili sulle relazioni e sulla vita che ti cambieranno in meglio
Il principale sito web di lifestyle e cultura. Qui troverai molte informazioni utili sulle relazioni. Molte storie e idee interessanti