In che modo i social media e la mentalità da mafioso stanno uccidendo la nostra capacità di pensare in modo critico

  • Richard McCormick
  • 0
  • 790
  • 224

Ha detto Benjamin Franklin, "Se tutti pensano allo stesso modo, nessuno sta pensando."

Recentemente, ho perso alcuni amici perché le mie opinioni differivano da quelle della maggioranza e poiché non ero disposto a sacrificare le mie convinzioni per soddisfare le loro, hanno deciso di porre fine alla relazione. Immaturo, sarei d'accordo, ma ho anche trovato illuminante tale comportamento.

Mi sono reso conto che le persone sono inclini a gravitare verso coloro che condividono opinioni e convinzioni simili. Comprensibile, perché gli umani sono creature da branco. Incorporata nel nostro DNA è la capacità di cogliere i segnali sociali e sincronizzare il nostro comportamento con quelli che ci circondano. È così che sopravviviamo. La ricerca ha dimostrato che muoversi contro il branco provoca i circuiti di allarme nel nostro cervello, mentre la conformità ci mantiene calmi. Quindi, in sostanza, è più facile adattarsi piuttosto che sporgere. Il che mi porta alla temuta frase "mentalità da mob" che descrive "come le persone sono influenzate dai loro coetanei nell'adottare determinati comportamenti".

I neurobiologi hanno scoperto che quando le persone si dividono in gruppi, il loro cervello produce sostanze chimiche che riducono il loro normale schema di pensiero a uno stato più primitivo. Il che significa letteralmente che le persone smettono di pensare quando sono amalgamate in gruppi. La dottoressa Hannah Arendt, che ha coniato la frase "[La] banalità del male", sostiene in modo controverso che ciò che è accaduto nella Germania nazista potrebbe essere in gran parte imputato alla gente comune che si conforma all '"opinione di massa senza una valutazione critica delle conseguenze delle loro azioni. "

Ora, so che è un po 'estremo parlare dell'Olocausto, che non è in alcun modo paragonabile al fatto che io sia stato scaricato da alcuni amici, ma sento che questo problema affligge gli esseri umani moderni da secoli. I.E. i processi alle streghe di Salem, le torture ad Abu Ghraib o l'isteria durante la Rivoluzione francese che la ghigliottina ha causato circa cinquantamila vite. E ora con Internet e la crescita dei social media, è nata una nuova e più segreta forma di mentalità da mafia. Le persone non solo perdono amici e familiari, ma vengono ridotti a brandelli da perfetti sconosciuti per non aver fatto eco ai contenuti "tumblr friendly".

È come se la maggioranza delle persone si divertisse solo ad ascoltare le proprie idee (o ciò che pensano siano le proprie idee). Uno studio della Leeds University ha dimostrato che basta "solo il cinque per cento delle persone per influenzare una folla, mentre l'altro novantacinque per cento lo segue senza rendersene conto". È come se il mondo fosse solo un grande pozzo nero narcisistico, dove tutti guardano negli specchi che si echeggiano l'un l'altro, e se lo specchio non assomiglia a loro o suona come loro, allora c'è un putiferio, una sorta di incredulità che qualcuno possa in disaccordo con la mandria. Tali azioni stanno portando le persone a perdere il lavoro e ad essere condannate (a causa dei social media) da milioni di persone in tutto il mondo.

Questo comportamento non è solo pericoloso, ma soffoca l'innovazione e lo sviluppo di nuove idee. Se tutti hanno troppa paura o sono pigri per parlare contro la folla, che speranza c'è per il cambiamento o il miglioramento della razza umana??

Abbiamo bisogno di disaccordi e dibattiti per affinare noi stessi. Soccombere al conformismo annulla la crescita, creando stagnazione che porta su una sorta di putrido marciume, un velo di tossicità che sembra permeare ogni società a causa dei social media. E posso solo immaginare quante future atrocità potrebbero essere evitate se le persone semplicemente sventassero la mentalità del gregge e iniziassero a pensare da sole.




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Articoli utili sulle relazioni e sulla vita che ti cambieranno in meglio
Il principale sito web di lifestyle e cultura. Qui troverai molte informazioni utili sulle relazioni. Molte storie e idee interessanti