Come individuare la manipolazione (e cosa fare al riguardo)

  • John Blair
  • 0
  • 4315
  • 952

Le persone passivo-aggressive si comportano in modo passivo ma esprimono l'aggressività di nascosto. Sono fondamentalmente ostruzionisti e cercano di bloccare tutto ciò che vuoi. La loro rabbia inconscia viene trasferita su di te e diventi frustrato e furioso. La tua furia è la loro, mentre potrebbero chiedere con calma: "Perché ti arrabbi così tanto?" e ti biasimo per la rabbia che stanno provocando.

I partner passivo-aggressivi sono generalmente codipendenti e, come i codipendenti, soffrono di vergogna e bassa autostima. Il loro comportamento è progettato per compiacere, placare e contrastare il controllo. Potresti subire abusi, ma non te ne rendi conto, perché la loro strategia di esprimere ostilità è segreta e manipolativa, portando a conflitti e problemi di intimità.

Disturbo della personalità

I disturbi della personalità sono persistenti e duraturi. Secondo l'American Psychological Association l'aggressività passiva era considerata un disturbo della personalità nel DSM-IV:

Questo comportamento riflette comunemente l'ostilità che l'individuo sente di non osare esprimere apertamente. Spesso il comportamento è un'espressione del risentimento del paziente per non riuscire a trovare gratificazione in una relazione con un individuo o istituzione da cui è eccessivamente dipendente. (APA, 1968, p. 44, codice 301.81)

Il DSM-IV ha attribuito il disturbo a qualcuno con atteggiamenti negativi e resistenza passiva alle richieste di prestazioni adeguate, indicate da almeno 4 di questi tratti non dovuti a depressione:

• Resiste passivamente a svolgere compiti di routine

• Si lamenta di essere stato frainteso e non apprezzato

• È scontroso e polemico

• Disprezza e critica l'autorità

• Esprime invidia e risentimento verso coloro che sembrano più fortunati

• Fa spesso lamentele esagerate di sfortuna

• Mostra alternanza ostile sfida e contrizione

Dopo quasi 40 anni è stato abbandonato nel 1994. C'è un rinnovato interesse per lo studio dell'aggressività passiva. È stato scoperto che l'aggressività passiva è correlata a disturbi di personalità borderline e narcisistici, esperienze infantili negative e abuso di sostanze.

Caratteristiche dell'aggressività passiva

Poiché non puoi avere una conversazione onesta e diretta con un partner passivo-aggressivo, nulla viene mai risolto. Dicono di sì, e poi il loro comportamento urla NO. Tentano di sabotare i tuoi desideri, bisogni e piani usando una varietà di tattiche. Ci impegniamo tutti in alcuni di questi comportamenti qualche volta, ma quando c'è un modello pervasivo di più sintomi, è probabile che tu abbia a che fare con l'aggressività passiva.

Rifiuto: Come tutti i codipendenti, negano l'impatto del loro comportamento. Questo è il motivo per cui incolpano gli altri, ignari dei problemi che stanno causando. Si rifiutano di assumersi la responsabilità di qualsiasi cosa e distorcono la realtà, razionalizzano, incolpano, trovano scuse, minimizzano, negano o mentono apertamente sul loro comportamento o sulle promesse o sugli accordi che hanno fatto.

Dimenticare: Piuttosto che dire di no o affrontare la loro rabbia, dimenticano il tuo compleanno oi piani che hai discusso, o dimenticano di mettere benzina in macchina, ritirare la tua ricetta o riparare il water che perde. Finisci per sentirti ferito e arrabbiato.

Procrastinare: Sono evitanti e non amano gli orari o le scadenze. È un'altra forma di ribellione, quindi ritardano e ritardano con infinite scuse. Non rispettano responsabilità, promesse o accordi. Se sono disoccupati trascinano i piedi in cerca di lavoro. Puoi fare più ricerche di lavoro per loro conto di loro.

Ostruzione: Questa è un'altra forma non verbale di dire NO. Quando provi a decidere dove o quando andare in vacanza, scegli un appartamento o fai progetti, trovano da ridire su ogni suggerimento e non ne offrono nessuno di loro.

Ambiguità: Odiano prendere posizione. Non dicono quello che vogliono o intendono. Tuttavia, il loro comportamento dice la verità, che di solito è NO. In questo modo mantengono il controllo e ti incolpano per il controllo. Come ci si potrebbe aspettare, negoziare accordi, come in un divorzio o in un piano di visita di un bambino, è esasperante. Oltre a procrastinare, evitano di essere bloccati. Possono insistere su "visite ragionevoli" ed etichettare i tuoi tentativi di specificare un piano prevedibile come controllanti. Non farti ingannare. Questo rimanda la negoziazione solo quando possono verificarsi discussioni ripetitive su ogni scambio di bambini. In alternativa, potrebbero accettare i termini, ma non rispettarli. Puoi aspettarti di tornare in tribunale.

Mai arrabbiato: Non esprimono apertamente la loro rabbia. Durante l'infanzia, potrebbero essere stati puniti o rimproverati per aver mostrato rabbia o non gli è mai stato permesso di obiettare. Il loro unico sbocco è il comportamento passivo-aggressivo e di opposizione.

Incompetenza: Quando finalmente fanno quello che chiedi, probabilmente dovrai rifarlo. Se fanno una riparazione, potrebbe non durare o dovrai pulire il disordine che hanno fatto. Se aiutano con le pulizie domestiche, la loro inefficienza potrebbe spingerti a farlo da solo. Al lavoro commettono errori imprudenti.

Ritardo: Il ritardo cronico è un modo poco convinto di dire NO. Sono d'accordo su un orario, ma si presentano in ritardo. Sei travestito, stai aspettando di uscire e sono "bloccati in ufficio", su Internet, o guardano la partita e non sono pronti. Il ritardo al lavoro o la consegna di incarichi è una forma di ribellione auto-sabotante che può farli licenziare.

Negatività: La loro personalità può includere fare il broncio o agire in modo scontroso, testardo o polemico. Si sentono incompresi e non apprezzati e disprezzano e criticano l'autorità. Spesso si lamentano, invidiano e si risentono i più fortunati.

Fare la vittima: Il problema è sempre colpa di qualcun altro. La loro negazione, vergogna e mancanza di responsabilità li induce a fare la vittima e incolpare gli altri. Tu o il loro capo diventate il controllante, esigente. Hanno sempre una scusa, ma sono i loro comportamenti autodistruttivi che causano loro problemi.

Dipendenza: Pur temendo il dominio, sono dipendenti, non assertivi, indecisi e insicuri. Non sono consapevoli della loro dipendenza e la combattono ogni volta che possono. Il loro ostruzionismo è uno pseudo tentativo di indipendenza. Non se ne vanno, ma si ritirano o trattengono invece l'intimità. Una persona autonoma ha una sana autostima, è assertiva e può prendere una posizione e mantenere gli impegni. Non così per qualcuno passivo-aggressivo. Il loro comportamento è progettato per evitare la responsabilità per se stessi e la famiglia, e talvolta dipendono ingiustamente dal loro partner per il supporto.

Ritenuta:Trattenere la comunicazione è un'altra forma di esprimere rabbia e affermare il potere passivamente. Possono andarsene, rifiutandosi di discutere, o fare la vittima e dire: "Hai sempre ragione", interrompendo la discussione. Non sono in grado di articolare ciò che vogliono, sentono o hanno bisogno. Invece, mantengono il loro potere usando il trattamento del silenzio o negando il supporto materiale / finanziario, l'affetto o il sesso. Ciò mina l'intimità come un modo per combattere la loro dipendenza.

Ci sono una miriade di altre cose che potrebbero fare, come sbattere le porte, regalare qualcosa di tuo o offrirti un dessert a cui sei allergico o quando sei a dieta.

Cosa puoi fare

Poiché una persona passivo-aggressiva è indiretta, potrebbe essere difficile riconoscere cosa sta succedendo, ma è essenziale che tu riconosca con chi hai a che fare. Cerca uno schema pervasivo di molti dei sintomi sopra descritti e controlla i tuoi sentimenti. Potresti sentirti arrabbiato, confuso o impotente quando cerchi di ottenere collaborazione. Se questo è uno schema comune, probabilmente hai a che fare con l'aggressività passiva.

È importante non reagire. Quando tormenti, rimproveri o ti arrabbi, aumenti il ​​conflitto e dai al tuo partner più scuse e munizioni per negare la responsabilità. Non solo, entri nel ruolo di genitore, proprio quello contro cui il tuo partner si sta ribellando. Non essere vago, non lasciare accenni, incolpare o permetterti di ripagare in natura.

Non essere né passivo né aggressivo. Sii invece assertivo. È molto meglio affrontare direttamente la non conformità e i problemi nella relazione. Inquadralo in termini di "Abbiamo un problema", non "Tu sei il problema", il che è vergognoso. Non incolpare o giudicare il tuo partner, ma descrivi il comportamento che non ti piace, come influisce su di te e sulla relazione e cosa vuoi. Se lasci che il tuo partner trovi una soluzione a un problema, ci sono maggiori possibilità di risoluzione.

Quando assecondi le tattiche del tuo partner o ti assumi le sue responsabilità, abiliti e incoraggi un comportamento più passivo-aggressivo. Sarebbe come tormentare tuo figlio e permettergli di non fare le sue faccende. Affrontare questo comportamento richiede pratica e richiede assertività e definizione dei limiti con conseguenze.




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Articoli utili sulle relazioni e sulla vita che ti cambieranno in meglio
Il principale sito web di lifestyle e cultura. Qui troverai molte informazioni utili sulle relazioni. Molte storie e idee interessanti