Non pensavo di poter perdere la mia persona

  • Jack Thornton
  • 0
  • 4107
  • 639

Tu eri la mia persona.

Andrò avanti perché so che devo farlo e perché questo non è un romanzo di Nicholas Sparks. Perché non ho il molo di una vedova su cui stare, e perché non sei un marinaio perso in mare. Hai deciso di andartene e capisco cosa significa.

Spero che tu capisca nei recessi più oscuri della mia mente che eri la mia persona, anche se non sono mai stata tua. Quando la notte è più tranquilla, o il giorno nevoso al massimo, quando ho viaggiato e le cose dentro di me che non sapevo nemmeno esistessero sono cambiate in un modo che mi permette di respirare più profondamente e comodamente il mio cuore sarà sempre espandere con il pensiero di te. Potrebbe essere per un momento, forse per un'ora. Forse un giorno smetterà di succedere, non lo so.

Quello che so è che i nostri ricordi più intimi e preziosi sono impressi nella mia mente. Appendono alla mia pelle come un pizzo delicato. Li sento; Li vedo sempre meno ogni giorno. Di tanto in tanto, però, ricordo le tue labbra sul mio collo, le tue dita tra le mie, il gonfiore della tua risata accanto a me e mi chiedo se fossi felice, se lo sei ora. Eri la mia persona quindi spero che tu lo sia, anche se non è con me.

È passato un po 'di tempo ormai e non pensavo che sarei mai andato avanti. Ricordo ancora le notti che sembravano melassa versarmi sugli occhi, asciugandomi il cemento sul petto. La mia pelle era calda e appiccicosa per il rimpianto. A volte la mia gola si ostruisce ancora con tutte le parole che vorrei poter dire, ma sto imparando a lasciar perdere. Sono stanco di non avere qualcuno da chiamare a casa. E ora mi rendo conto nella vita, nella mente e nel cuore, a volte le persone raccolgono le loro cose, lasciano i loro ricordi e si muovono. Non sempre danno una spiegazione. A volte non possono riscuotere il loro deposito. Il cuore vuoto, della stessa forma e dimensione di prima dell'ingresso dell'amante, è sempre diverso dopo essere stato liberato. È lasciato più morbido, più duro, contorto, pieno di fiori e leggero, timido e desideroso allo stesso tempo.

Come ogni casa svuotata e dimenticata, alla fine è pronta per qualcuno di nuovo. Non pensavo di poterti perdere, ma l'ho fatto. Non credo che il mio cuore possa reggerne due, forse lo farà.




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Articoli utili sulle relazioni e sulla vita che ti cambieranno in meglio
Il principale sito web di lifestyle e cultura. Qui troverai molte informazioni utili sulle relazioni. Molte storie e idee interessanti