Nel 2016 mi sono ritrovato

  • William Boyd
  • 0
  • 4354
  • 1372

Questo è stato il verdetto e non posso dire che si possa essere completamente in disaccordo, davvero. Ma poi, prima che esistessero i social media e le persone iniziassero a esprimere le proprie opinioni pubblicamente come attività quotidiana, da bambino ho avuto un periodo in cui ero terribilmente depresso. Era una vera depressione in cui non avevo idea di cosa mi stesse accadendo. Non volevo alzarmi dal letto tutti i giorni. Volevo solo essere orizzontale e non voglio mai fare nulla.

Ho sognato ogni notte e qualche volta durante il giorno modi diversi in cui potevo morire: essere schiacciato da un camion mentre attraversavo casualmente la strada, un ladro che veniva a casa nostra e mi vedeva sveglio, pugnalandomi a morte, svenendo in piscina e non essere stato trovato finché non fossi annegato e morto, perdendomi nella zona della città vecchia dopo il tramonto e venendo picchiato dagli uomini. Fondamentalmente la morte era diventata quasi una fantasia per me, volevo solo un'uscita dalla vita. Ma a chi lo direi? Non sapevo di essere depresso, non sapevo che questi sentimenti non fossero giusti perché ero proprio al centro e alla circonferenza di tutto.

Più tardi, stavo studiando all'estero e mi sentivo solo, mancava il cibo di casa e trovavo difficile interagire con le persone mentre stavo appena iniziando a scoprire me stesso e la mia voce post la depressione orribilmente irrigidita.

Avanti veloce un po 'di più verso la scuola d'arte in India e sentendo un folle shock culturale, riprendendomi da un triplo attacco di tifo (sì, nemmeno una ricaduta ma una ricaduta di una ricaduta) e trovando un uomo che stava attraversando così tanto se stesso che non sapeva come valutare nulla e mi ha lasciato a pezzi. Poi ho trovato conforto in un amico che mi ha lasciato ancora più vuoto, a decadere lentamente - gli amici che vanno via in qualche modo è molto più doloroso degli amanti che se ne vanno.

Ma il dolore all'improvviso non si è più così irrigidito, ha iniziato a fluire, sgorgando di sangue nel mio corpo.

Mi sono trasferito in città per lavoro, mi sono innamorato, haha. Inutile dire che ho sentito una mancanza di passione in lui e tutto è finito molto presto. È stato seguito da molte lacrime e una completa perdita di autostima al pensiero: "perché cazzo qualcuno dovrebbe amare?"

Lavoro in un posto, che beh, ora non ne sono più affascinato ma mi sembrava un posto irraggiungibile e irraggiungibile. In realtà trasferirsi a Bombay, lavorare qui e vivere una vita da solo - sembrava tutto fuori portata e non ci avevo mai pensato perché era ben oltre l'atmosfera della mia mente.

Ho semplicemente sognato di sapere chi sono e di esplorare me stesso e fino alla fine - qualunque fosse il viaggio per quello, ero pronto a prendere. Non è mai stato un sogno egoistico, è sempre stato inclusivo.

Ci sono stati molti anni che avrebbero potuto probabilmente sconfiggermi, ma non l'hanno fatto. Mi lasciano fluire e mi lasciano imparare. Sì, ho perso delle belle persone lungo la strada ma sembrano ancora molto più presenti di alcune persone che sono qui ma hanno appena abbandonato la mia vita. Quindi posso dire che la vita è ricca, è in continua evoluzione ma sorprese e shock mi hanno insegnato molto. Le macchie più scure mi hanno quasi costretto a essere molto più compassionevole e premuroso. Vivo e amo di più senza che me ne frega niente di sembrare debole o vulnerabile.

Ho 28 anni e sono vivo, non penso che il 2016 sia davvero così di merda dopotutto.




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Articoli utili sulle relazioni e sulla vita che ti cambieranno in meglio
Il principale sito web di lifestyle e cultura. Qui troverai molte informazioni utili sulle relazioni. Molte storie e idee interessanti