È così che me la cavo senza Dio

  • Roger Phillips
  • 0
  • 1545
  • 208

È dura. Lascia che ti dica.

Ci sono momenti in cui penso ai miei amici o alla mia famiglia in pericolo. Penserò ai miei genitori che si ammalano gravemente o ai miei migliori amici che hanno avuto qualche terribile incidente. Penserò a come, nella cultura in cui sono cresciuto, la reazione automatica sarebbe quella di pregare. Inviti il ​​"potere di Dio" per aiutarti a superare questi momenti terribili.

Penserò a quanto sia confortante pensare a un uomo che viene in soccorso per aiutare uno dei miei cari. Naturalmente questo è confortante. Per essere in grado di gettare le mani in aria e arrendersi perché "Dio se ne prende cura". Tutto perché l'uomo immaginario nel cielo scenderà e migliorerà tutto.

Ci sono momenti in cui penso a qualcosa che non avrei dovuto fare o dire. Penserò a qualcosa che desidero e desidero e vorrei poter riprendere.

Penserò a quanto sia confortante pensare a un uomo che risolve tutti quei sensi di colpa e le scuse, tutti i miei errori semplicemente quando glielo chiedo.

Ovviamente sarebbe confortante. Essere in grado di commettere peccato morale giorno dopo giorno ed essere in grado di non assumermi la responsabilità delle mie azioni e semplicemente chiedere perdono all'uomo immaginario nel cielo. Come se avesse qualcosa a che fare con questo mondo terreno e con coloro che vivono qui. Stai chiedendo perdono al papà immaginario nel cielo e non pensi mai di chiedere perdono a chi hai ferito, o anche più lontano, a te stesso.

È più facile sentirsi soli e affermare di avere Cristo con te che sedersi in quella solitudine e conoscere veramente te stesso. È facile avere paura e pensare alla sua "mano guida" piuttosto che immergersi in quella paura e capire di cosa si tratta. OVVIAMENTE È. Mio dio, sembra così carino. Sono d'accordo, è molto confortante. Tuttavia, questo non lo rende giusto. Per me.

Più a lungo vivo all'estero e più culture incontro, più considero la religione solo questo, una tradizione culturale da rispettare come le altre: togliersi le scarpe prima di entrare in una casa, non toccare i monaci, rappresentare un inno nazionale. Non sono le mie tradizioni, ma le rispetto perché so che sono le tradizioni degli altri. Stiamo solo cercando di superare la vita, capisco. Qualunque cosa ti aiuti di più, fallo. rispetto quello.

E capisco che, alla fine della giornata, è molto più difficile fare affidamento su te stesso piuttosto che su qualche essere onnipotente e potente nel cielo che è il super papà di tutti i super papà. Molto più difficile. È molto più spaventoso e anche più solitario. Ma se vivrò questa vita, e intendo davvero viverla, voglio renderle giustizia. Ciò significa imparare a fare affidamento su me stesso, la mia energia e la mia capacità di creare la vita che desidero.

Per me, questo significa sbarazzarmi del papà nel cielo che mi permette di evitare di assumermi la responsabilità delle cose su cui ho il controllo. Suppongo che per alcuni Gesù sia un'estensione di se stessi. Siamo tutti santi e tu sei il tuo salvatore. Tuttavia, non posso credere al fenomeno culturale di un uomo di nome Gesù e la Bibbia.

Credo nell'energia e che la mia energia possa influenzare il mondo intorno a me.

Credo nel potere di calmare e seguire il tuo cuore.

Credo nell'essere una brava persona perché siamo tutti connessi attraverso l'universo.

Ma soprattutto credo in me stesso.

Credo nella realtà che creo per me stesso e mi assumo la piena responsabilità per tutto il bene e il male. Credo nell'arrendermi all'universo e al mio cuore, non a un uomo. Credo nel conforto del vuoto così tante persone cercano di riempirsi con un dio invece di se stesse. E credo che stia succedendo tutto per una bellissima ragione che non posso e non ho davvero bisogno di capire.




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Articoli utili sulle relazioni e sulla vita che ti cambieranno in meglio
Il principale sito web di lifestyle e cultura. Qui troverai molte informazioni utili sulle relazioni. Molte storie e idee interessanti