A colui che ho amato e lasciato andare

  • Matthew Thomas
  • 0
  • 2398
  • 650

Ci sono ancora notti in cui vado a mandarti un messaggio o ti chiamo, solo per cancellarlo o riattaccare, sapendo che non ti interessa più.

Ci siamo lasciati da un po 'di tempo ormai, eppure mi fa ancora male quando penso a noi ea come sono andate le cose. Mi sento ancora soffocare quando le persone parlano di te o di quella notte che ci ha rovinato.

Non posso incolpare la nostra rovina su un evento specifico. È stata una distruzione dall'inizio. Dal momento in cui ti ho incontrato per la prima volta quasi tre anni fa, siamo andati al nostro primo appuntamento, prima ho detto di sì, sapevo che sarebbe finita in questo modo. Anche i miei amici l'hanno visto arrivare. Non ho ascoltato né loro né me stesso. Invece, ho messo tutta la mia fiducia e il mio impegno in te. Ho visto un lato di te che credevo non vedesse nessun altro. Ho trovato questo ragazzo dolce e nascosto che sapevo fosse genuino.

Ricordo la notte in cui ho capito di amarti. Hai anche tirato fuori un lato in me che non avevo mai conosciuto. Ti ho detto cose che non avevo mai detto ad alta voce e che ancora non ho fatto. Ho abbassato la guardia e ti ho fatto entrare.

Tu eri la mia meta e io ero tua. So che sembra un cliché chiamare qualcuno la tua casa, ma sei diventato mio. Stavamo andando così bene che anche i nostri più grandi dubbiosi sono diventati sostenitori.

Fu allora che iniziarono i combattimenti - piccoli all'inizio, ma sempre più comuni e più duri con il passare dei mesi. All'inizio ho reagito. Ho combattuto come un inferno per noi e per essere la persona più grande. Ma in qualche modo, le parole erano distorte ed ero sempre io a prendermi la colpa. Ricordo di essere stato così disperato in cerca di scuse di qualsiasi tipo che le avrei scritte per te nella mia testa. Qui stavi facendo il casino e io sono stato lasciato a ripulirlo. Non sto dicendo che ero una persona facile con cui andare d'accordo, dato che mi hai messo al mio posto in innumerevoli occasioni, sia che fossi troppo drammatico o che mi preoccupassi troppo.

Eppure, ripensandoci adesso, forse non mi stavo preoccupando abbastanza. Sentivo di essere sempre in costante competizione con altre ragazze, ma non potevo ammetterlo. Non potevo ammettere di essermi sbagliato su di te e sul tuo buon cuore. Quindi, invece di rispettare me stesso, ho spinto tutti quei sentimenti e quelle brutte voci su di te da qualche parte dove non si sarebbero mostrati.

Ho visto le bandiere rosse, i nomi delle ragazze, i luoghi di ritrovo segreti. Ho percepito la distanza che cresceva tra noi. Ho visto il cambiamento nel modo in cui mi guardavi. Ho sentito il cambiamento nel modo in cui mi hai toccato. Ho sentito il "Ti amo" automatico dalle tue labbra.

Stavamo andando entrambi al college e prima di trasferirci le cose sembravano andare bene. Sei diventato di nuovo la mia casa e il mio conforto. Ma dentro, la mia testa stava urlando, “Questa è l'unica calma prima della tempesta. Preparati."

Ragazzo, avevo ragione. Tranne che, quando la tempesta ha colpito e abbiamo deciso di farla finire, era stranamente silenzioso.

Abbiamo deciso di restare amici. Eri il mio migliore amico e non c'era motivo di cambiarlo. Le cose andarono di nuovo bene. Per la prima volta da mesi sono andata a letto senza piangere.

Fu allora che scoppiò la vera tempesta. Quella notte, una settimana dopo, tutto fu distrutto. Non potevo più fidarmi di te in alcun modo, nemmeno come amico mio. Il dolore fisico sentito in tutto il mio corpo mi ha intrappolato per settimane. Le persone mi dicono che non dovrei mancarmi e non ti merito, ma in qualche modo sei stato il mio tutto in così poco tempo.

Non fraintendermi, sono felice per te. Sono felice che tu stia iniziando a realizzare i tuoi sogni. Sono felice che tu sia felice senza di me.

Tutto quello che ti chiedo è di non lasciare mai che quel tuo buon cuore diventi cattivo. Non perdere mai più una cosa buona per un bel momento.

Prego e so che troverai qualcuno che tira fuori completamente quel lato buono di te; forse non ero quello giusto per te. Non ti pento e non ti odio. Invece, voglio ringraziarti per tutti i ricordi divertenti, per avermi accolto in una famiglia così straordinaria e per avermi mostrato cosa può essere l'amore.

Mi manchi, ma non ti rivoglio indietro. Mi manca il vecchio te, il ragazzo dal buon cuore di cui mi sono innamorato. Mi dispiace e ti amo.




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Articoli utili sulle relazioni e sulla vita che ti cambieranno in meglio
Il principale sito web di lifestyle e cultura. Qui troverai molte informazioni utili sulle relazioni. Molte storie e idee interessanti