Che sensazione si prova quando si ha ansia

  • Roger Phillips
  • 0
  • 1396
  • 192

Sembra un trucco più che altro.

Vuoi goderti la felicità. Vuoi solo vivere nel presente e lasciare che le cose siano e "non inseguirlo". Perché è quello che tutti ti dicono che è la cosa giusta da fare: lascia che la felicità ti accada. Divertirsi. Respira e basta.

Ma a volte è impossibile vivere nel presente e godere della tua felicità, quando tutto il tuo cervello continua a dire lo è Questo è meraviglioso, ma lo è pure meraviglioso. Non c'è modo che questo duri. 

E non importa quanti progressi fai, non importa quanta consapevolezza pratichi o quanta meditazione cerchi o quanto ti sforzi di essere, sembra dannatamente difficile quando il tuo cervello ti sta andando contro e decidere che è un'idea migliore invece trovare ogni modo possibile in cui le cose potrebbero andare storte.

La felicità, quando si ha l'ansia, è quasi dolorosa. Puoi sentire quanto sei vicino a sentirti puramente spensierato, rilassato e contento. Puoi percepire quanto sei vicino alla gioia e alla beatitudine. Ma sai anche che questo tipo di sentimenti sono (dolorosamente) fuori portata. Sono quasi lì davanti a te, lo sono quasi tuo, ma non del tutto.

La felicità, quando si ha l'ansia, si sente come un fallimento. Perché invece di divertirti, tutto ciò a cui puoi pensare è come stai sbagliando. Qualcosa che dovrebbe essere così intrinseco, così istintivo, può sembrare una vera sfida per te. Un peso. Una varietà. E, poiché pensi di aver sbagliato, può causare un forte senso di vergogna.

È una similitudine che è stata usata più e più volte, ma la felicità, quando si ha l'ansia, è come provare a trattenere l'acqua nei palmi delle mani, e poi sentirla filtrare lentamente, non importa quanto forte si cerchi di trattenerla. Sembra impossibile, ed estenuante, come un'impresa impossibile da vincere.

La felicità, quando si ha l'ansia, è l'epitome dell'agrodolce. È adorabile, delizioso e meraviglioso, ma ti sussurra anche all'orecchio che può restare solo così a lungo.

La felicità, quando si ha l'ansia, può sembrare la cosa più isolante del mondo. Ma quando guardi da vicino, quando lo cerchi, è anche uno dei fili più forti nella storia dell'umanità, perché collega tanti di noi l'uno all'altro. Siamo tutti preoccupati per questo. Stiamo tutti cercando di tenere quell'acqua nelle nostre mani. Stiamo tutti aspettando il momento in cui la felicità ci sussurra che non può restare a lungo. Tutti lo temiamo, lo sentiamo tutti. Almeno, in quel senso, non siamo mai soli.  




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Articoli utili sulle relazioni e sulla vita che ti cambieranno in meglio
Il principale sito web di lifestyle e cultura. Qui troverai molte informazioni utili sulle relazioni. Molte storie e idee interessanti