Quello che intendevo veramente quando ho detto 'sto bene'

  • Matthew Thomas
  • 0
  • 3994
  • 222

Ultimamente, alla domanda "Come stai?" Esprimo sempre una risposta basata su un modello a questa domanda cliché con un tono semplice e frettoloso: "Sto bene". Ma quando dico che sto bene, significa che mi affogo con 14 lattine di birra, otto bicchierini di Vodka e una bottiglia mezza vuota di uno scotch whisky di 70 anni in una sola seduta, e ricordo ancora le cose che ho Sto cercando di dimenticare.

Stare bene è una serie di lunedì mattina in cui devo iniziare la mia giornata pesante e stanco, e venerdì sera in cui trascino il mio corpo pesante e stanco sul lato vuoto del letto finché non arrugginisco come un vecchio macchinario; le mie lenzuola mi corteggiano fino a diventare uno dei suoi compagni perfetti e la mia playlist è l'unica che mi salva dal possibile tradimento dell'agonia.

Mi addormento con gli occhi spalancati e vedo solo il colore di un funerale, il volto dell'angoscia, la simpatia che svanisce di una madre.

Quando dico, "sto bene,"Questo significa che rimango al lavoro per 14 ore di fila e quando ho un minuto o due, solo un minuto o due di pausa, penso troppo. Overthinking è un professore universitario che mi dice di studiare matematica o di fallire, quindi passo la maggior parte del mio tempo a trovare soluzioni a equazioni che non riesco a decifrare e formule che non riesco a collegare alle risposte e risposte che incido sulla mia pelle per ricordarmi la tangente e le parallele, il X e il y. Lo faccio perché ho smesso di essere amico del fallimento.

Quando dico, "Non molto,"Questo significa che porto un bagaglio pesante pieno di desideri, lutto e preghiere dimenticate. Il prezzo di sentire qualcosa è un'ondata di tempesta fuori casa mia, che flagella i resti del mio ricordo d'infanzia preferito e inonda di rifiuti, affetti non richiesti e sincerità artificiale. Questo è il motivo per cui ho costruito un muro più alto delle preoccupazioni delle persone che cercano di raggiungere.

Quando dico "Sto bene,"Questo significa che la polvere nella mia stanza mi ha visto piangere nel bel mezzo dell'osservazione incontrollata La teoria del Big Bang. Divento triste nei momenti in cui non dovrei essere triste. Un momento, sono sensibile come una ferita aperta e quello successivo, non riesco a sentire nulla. Non ho problemi con le persone che non mi credono per aver detto che sono bravo, perché probabilmente è questo il problema. Credono sempre.

Pensano sempre che io sia abbastanza forte da far uscire i miei demoni dalla mia testa e abbastanza coraggioso da riportare la normalità nel mondo. La mia vita è una poesia plagiata, un pezzo di diario strappato proprio davanti ai miei occhi. Non c'è niente di normale dopo.

La risposta onesta alla domanda sopra è il tipo di risposta che non mostro né dico a nessuno: sono stanco. Un giorno, voglio fare pace con la mia depressione, così posso finalmente dire "sto bene" e farlo sul serio.

Nel frattempo vado avanti.




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Articoli utili sulle relazioni e sulla vita che ti cambieranno in meglio
Il principale sito web di lifestyle e cultura. Qui troverai molte informazioni utili sulle relazioni. Molte storie e idee interessanti